Luciana Rella by Amazing Puglia – Pureshop.it

🎊 SPEDIZIONE GRATUITA A PARTIRE DA 30€ 🎊

Carrello

Carrello vuoto

Continua lo shopping

Luciana Rella by Amazing Puglia

É sempre un piacere parlare del mio brand e della mia scelta di vita con giornali che quotidianamente si occupano di storie di donne, di luoghi, di bellezza e di green.

Tra le ultime interviste c’è quella rilasciata al giornale Amazing Puglia.

Ecco l’intervista integrale… potrete scoprire il mio vissuto e quello che mi ha portato a credere e a creare quello che oggi è Pure Green Lifestyle.

 

 

Il Green Lifestyle strega le donne pugliesi

L'azienda fondata da Luciana Rella sta ottenendo un grande successo, anche online.

Un' avventura imprenditoriale, la sua, partita a causa di una dermatite... Cosmesi organica e naturale, macchinari per la cura della pelle, prodotti per il make-up, i capelli, il benessere, profumi.

Pure Green Lifestyle, il brand lanciato dall'imprenditrice Luciana Rella, dopo il successo ottenuto ad Andria, ha in serbo l'apertura di un secondo punto vendita. " Alla base del nostro impegno c'è un'accurata ricerca di prodotti per soddisfare al meglio le richieste di clienti già appassionate alla cosmesi naturale o che vogliono approcciarsi per la prima volta al mondo green".

La scelta di questi prodotti è il primo passo verso uno stile di vita sano e naturale, partendo da se stessi. La cosmesi deve rispettare il corpo umano attraverso l'utilizzo dei principi attivi della natura, offrendo prodotti con Inci degni di nota.

Ed è per questo che Pure, secondo Luciana, non si ferma solo alla cura del proprio aspetto esteriore, ma mira anche ad una santa e giusta nutrizione attraverso la vendita di tisane e altri prodotti alimentari con ingredienti naturali e biologici.

 

Com'è nata l'idea di aprire uno shop di cosmetici organici?

Mi sono sempre truccata, sin da ragazzina. Ricordo ancora i lucidalabbra con la pallina "roll-on" al profumo di cocco che mi compravo nei grandi magazzini degli anni '80. E poi ho sperimentato di tutto (creme, lozioni, trucchi, maschere...) finchè sui 30 anni la mia pelle dice "basta!". All'eccesso di prodotti siliconici reagisce con un'ipersensibilità manifestata da una dermatite con bollicine e brufoletti sottopelle. Le cure del dermatologo risolvevano lì per lì, ma una volta che riprendevo la solita routine, il problema si ripresentava. Così mi fiondo su internet e scopro il mondo green, vengo attratta da un brand svedese (La Bruket) che cambia letteralmente lo stato della mia pelle! Entusiasta, telefono al distributore italiano per sapere se volessero aprire un corner di vendita qui ad Andria in Puglia. La risposta di Serena, la responsabile dello showroom di La Bruket, mi sorprende: mi aspettavo un tentennamento e invece si è dimostrata subito disponibile. Insomma, lei è stata la donna che mi ha acceso la lampadina per aprire uno shop tutto mio. E in 2 mesi ho fatto tutto!

Perché hai scelto proprio l'organico?

Perché credo fortemente nella sua efficacia, riscontrata sulla mia pelle. I cosmetici organici si integrano perfettamente con i meccanismi fisiologici della pelle che, non dimentichiamolo, è un organo della macchina perfetta che è il nostro corpo! I principi attivi vegetali affiancano, rafforzandolo, il funzionamento della pelle. E poi, essendo privi di derivati del petrolio, non inquinano.

Perché hai scelto il nome Pure?

La parola rimanda all'idea di trasparenza. Un concetto che mi rispecchia al 100% essere chiara e trasparente con gli altri, non sono per le maschere artefatte. Mi viene naturale, ma credo sia un modo di essere che nel lungo periodo premia davvero. Pure è l'essenzialità del bello che ti apre le porte del magico mondo della bellezza che ti dà serenità. Così l'ho inteso io nel momento in cui con carta e matita ho disegnato il mio shop.

Da sempre hai puntato sull'online, perché, e come risponde?

Oggi lo shop online ti permette di raggiungere persone molte lontane da te, che cercano i tuoi prodotti nel modo in cui glieli consigli tu. Ma poi credo che dietro c'è sempre una persona: i clienti hanno bisogno di sapere che a gestire il tutto ci siano persone in carne e ossa, che credono in quello che fanno. Io curo di persona le scatole dell'e-commerce e il messaggio personalizzato!

Secondo te oggi le donne hanno un bisogno beauty particolare?

Dalle vendite e dagli scambi di opinione, percepisco che la maggior parte delle donne ha bisogno del potere terapeutico dei cosmetici. Mi sono stupita del fatto che durante l'emergenza Covid-19, ho venduto molti profumi, quando si era in casa con la propria famiglia o soli con se stessi, momenti in cui comunque non bisognava apparire al mondo esterno. L'ho interpretato come un segno che gli aromi, e più in generale i costumi, fanno stare bene, a prescindere della tua vita fuori di casa. "Pure è l'essenzialità del bello, che ti apre le porte del magico mondo della bellezza che dà serenità."

"Mia nonna ogni sera, prima di andare a letto, si incipriavano braccia e décolleté con una polvere talcata profumatissima".

A quale donna ti rivolgi?

A tutte! Dalla 20enne alle 90enne, ma anche agli uomini. Come è nata la tua passione per il beauty? A 7-8 anni mi sorella comprava caramelle e io l'Acqua alle rose di Roberts nella bottiglia blu! Ero affascinata dalla stanza da bagno di mia madre, con quella vetrinetta in stile Maria Antonietta, piena di creme dai pack lussuosi, che però non usava. Ma forse l'esempio più formativo è stato quello di mia nonna con cui sono cresciuta: ogni sera, prima di andare a dormire, si incipriava braccia e décolleté con una polvere talcata profumatissima. Indossava sottovesti e vestaglie in seta e non dimenticava mai il suo profumo preferito: Opium. Inutile dire che il suo mobile da toilette ottocentesco era un posto magico per il mio naso e occhi assetati di bellezza.

C'è qualche donna a cui ti ispiri?

In realtà no. Ma riconosco di essere innamorata di Frida Kahlo, poiché è stata una donna capace di andare oltre gli stereotipi di bellezza, in tempi in cui le donne dovevano essere candide icone eteree.

Qual'è la tua idea di bellezza?

Da un lato è molto curare la pelle del viso: le coccole beauty "risolvono" molti problemi, per esempio di umore, almeno nell'immediato! In questo senso, anche le confezioni luxury fanno bene. Dall'altro lato, sono convinta che la vera bellezza viene da dentro, nel senso che se una persona trasmette delle emozioni positive, non puoi non vederla bella! E poi sposo la filosofia di Elizabeth Arden: "Non esistono donne brutte, ma solo donne pigre".

Come ti prendi cura di te?

Mi piace molto curare la pelle del viso: pochi prodotti ma super efficaci, applicati con vari device massaggianti. Una volta alla settimana, dopo aver messo a letto i miei figli, mi immergo nella vasca idromassaggio profumata con oli essenziali e arricchita da sale grosso. Accendo solo candele e niente musica. Le bolle, gli odori e la sensazione di relax mi rigenerano profondamente. Due volte alla settimana, inoltre, mi faccio fare un massaggio che mi da molta energia! Infine unghie e capelli: forse sono le parti di cui sono meno ossessionata, a differenza dei piedi, in particolare i talloni che devono essere liscissimi come quelli di un bebè!